APPUNTI

Mariel Giolito MEMORIE di una vecchietta perbene

Leggo perché

Mariel Giolito
Il 23 aprile 2015 è stata festeggiata la giornata mondiale del libro, sono un po’ in ritardo ma vorrei aggiungere il mio piccolo contributo. Io leggo perché mi piace; Io...
Margherita Candellero NOTE dalla provincia

Cartoline dalla Sicilia

Margherita Candellero
Al ritorno da un viaggio in Sicilia che ancora riempie i miei pensieri con la bellezza dei luoghi visitati, l’incanto dei suoi paesaggi, la storia che trasuda da ogni angolo,...
Mariel Giolito MEMORIE di una vecchietta perbene

Maraviglioso Boccaccio

Mariel Giolito
I fratelli Taviani rappresentano una gloriosa stagione del nostro cinema e ancora una volta sono riusciti a riproporre un testo classico come il Decamerone con grande eleganza,...
Samuele Marabotto PRIME dieci pagine

LA BANDA DEGLI AMANTI

Samuele Marabotto
Così, a occhio, posso dire che il prologo funziona bene. Sono sei pagine, quindi quattro in meno rispetto agli standard di questa rubrica. C’è parecchio Chandler in quelle...
Margherita Parigini PRIME dieci pagine

Perché vogliamo una fine

Margherita Parigini
Oggi ho concluso un’altra serie tv. Il sentimento che ho provato appena sono partiti i titoli di coda è stato a dir poco desolante: orfana di quei personaggi che ho seguito...
Samuele Marabotto PRIME dieci pagine

La sposa giovane

Samuele Marabotto
La prima considerazione che mi viene in mente in questo momento è che le parole sono lì, a disposizione di tutti. Per dirla tutta è una cosa a cui ho pensato un sacco di volte....
Margherita Candellero NOTE dalla provincia

Il piacere del viaggio in treno.

Margherita Candellero
In uno degli ultimi numeri di Internazionale mi è capitato di leggere un articolo di Tracey Thorn, musicista e scrittrice britannica, dal titolo: “L’Europa vista dai binari”, in...
Mariel Giolito MEMORIE di una vecchietta perbene

La ballata di Iza

Mariel Giolito
Il libro “La ballata di Iza” di Magda Szabo edito da Einaudi, è arrivato a casa mia inaspettato, attraverso una cara amica. Ricordavo che della stessa autrice mi era...

LEGGERE

Giampiero Barone

Dizionario ironico. Ravveduto e corrotto

Nel suo significato etimologico la parola “aforisma” vuol dire “definizione” che preferiamo tradurre “tentativo di definizione”. Noi tutti abbiamo conosciuto le parole della nostra lingua in un’età in cui si può imparare tutto senza valutare...
Roberto Travan

UCRAINA, LA FRONTIERA CONTESA

All’alba escono dai rifugi. Hanno sguardi stralunati, visi sfatti dalla stanchezza, barbe incolte, mani annerite dal grasso degli Ak47. Accendono sigarette, sorseggiano caffè bollente, cercano il sole nel cielo incolore dopo l’ennesima notte sotto...
2 commenti

Multimedia

In occasione dello spettacolo "Il Tartufo" di Moliére prodotto dal Teatro Stabile di Genova e in scena in questi giorni al Carignano di Torino, abbiamo intervistato Eros Pagni e Tullio Solenghi.
Margherita Parigini

Il lato B (o il “lato oscuro”, non della Forza)

Esistono numerose storie, libri, racconti, film, immagini che parlano di un viaggio. Che sia un viaggio metaforico oppure no, esso è di per sé interpretabile come la nostra curiosità che, muovendosi, attraversa e raggiunge un qualcosa di non meglio...
Mariel Giolito

Il contrabbasso incantato

Poldo è piccolo e un po’ grassottello e sua moglie Cesira è lunga e secca. Quando è particolarmente irritata sbadiglia ed il suo sbadiglio si trasforma in una risatina secca che potrebbe anche essere tosse; a quel punto i bambini Gio e Meo...
Margherita Parigini

Lettere, davvero?

Quando sono uscita dal liceo non sapevo cosa volessi fare. Ero stata tallonata durante tutto l’anno – secondo tradizione – da parenti, compagni di classe sicuri del loro futuro, conoscenti… avevano partecipato alle scommesse persino...
1 commento
Maurizio Lucci

Straniamento IV

Un orologio impazzito salì sulle ore e si mise a volare sino a una stazione siderale ch’era la fermata del tempo. Ma non fece in tempo a sostare per riprendere fiato che le lancette segnarono le sette meno un quarto e batterono quattro...
1 commento
Giorgio Buono

Davide

Ho visto nascere i giganti ed ho camminato tra loro impaurito dalla loro immanenza e scosso dal tuono vibrante d’ogni loro passo. Mi accecava e soffocava la loro polvere, che m’imprigionava quasi a farmi scomparire. Ma ho camminato e passo...
1 commento
Giorgio Buono

La meta

E ora Che hai a lungo camminato Ferma il tuo passo e volgiti. Vedrai orme quasi cancellate che ritroverai note. Tutte. Nel loro ricordo rivedrai salite e piane attraversate, in compagnia di una solitudine ricca di incertezze e di paure . forza...
1 commento

« Precedenti

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux