Prime dieci pagine
Samuele Marabotto

Questa volta sono andato alla Feltrinelli di piazza Cln con in testa un libro, anzi, il nome di uno scrittore, Antonio Manzini. Verrà a Torino il prossimo giovedì e probabilmente ci farò quattro chiacchiere. Presenta Cinque indagini romane per Rocco Schiavone. Si tratta dell’ormai famoso vicequestore raccontato prima del suo trasferimento ad Aosta. Cinque racconti, cinque piccole delizie per chi ha amato un personaggio, Rocco Schiavone, così ben animato da Manzini. Ho letto il primo, L’accattone. Come per i romanzi, anche questo racconto è una splendida prova di scrittura. Scorre veloce come un torrente di montagna e provoca la stessa sensazione di freschezza. Manzini si diverte un sacco, si sente, ne sono sicuro, e fa divertire il lettore che si mette al fianco del poliziotto scazzato e pieno di cose che gli danno fastidio, come il suo compleanno, la Pasqua e il capodanno. In questo breve racconto, meno di cinquanta pagine, c’è già tutto il mondo dei romanzi di Manzini. A parte la malinconia e la fatica di vivere. In questo primo racconto non ci sono, se si esclude un veloce riferimento alla moglie di Rocco, alla loro casa romana. Un riferimento che galleggia, che non si capisce fino in fondo, per chi non ha ancora letto i romanzi.
A proposito, come tutti gli altri romanzi di Manzini, anche questa raccolta è pubblicata da Sellerio. E se avete un dubbio sul perché è meglio leggere un libro stampato su carta piuttosto che un e-book, prendete in mano un qualsiasi volume della Sellerio e, improvvisamente, capirete.

Leave a reply

Rubrica rampante

Tre sorelle inseparabili: Fiducia, Pace e Verità

21 Febbraio 2021

Scarabocchi di scuola

Una mattina, al mare

21 Gennaio 2021

Rubrica rampante

Difendiamo il Creato….

31 Dicembre 2020

NOTE dalla provincia

GIARDINI: VITA, BELLEZZA, MEMORIA.

19 Settembre 2020

Rubrica rampante

Cos’è la felicità?

22 Agosto 2020

Rubrica rampante

Le dita e la memoria

14 Giugno 2020