Prime dieci pagine
Andrea Malabaila

L’accumulatore di libri ha pile di libri ovunque, libri sugli scaffali, di costa, di piatto, di traverso, libri in salotto, libri in camera da letto, sul comodino e pure sotto il letto, libri in bagno, libri in cucina anche non necessariamente di cucina, libri sul sofà, libri sulle sedie, libri dietro le porte, sul pavimento, tanto che deve camminare a zig-zag per non calpestarli. E poi, libri in soffitta, libri in cantina, libri in garage. Ogni anno lo inizia con tre propositi: mettere a posto i libri, non comprare altri libri, finire di leggere i libri che ha accumulato. Non manterrà nessuno dei tre. Quando entra in libreria o va a una fiera, si assicura di non avere con sé il portafoglio. Ma poi scopre di aver dimenticato il bancomat in qualche tasca o così finisce per pagare col bancomat o per prelevare allo sportello lì vicino. Torna a casa, immancabilmente, con altri libri. Almeno due, perché si sa che i libri sono come gli inseparabili e da soli muoiono di disperazione (anche se il viaggio è breve). Un tempo l’accumulatore di libri a un certo punto smetteva di comprare libri perché non riusciva più a raggiungere la porta e a uscire di casa. Ma oggi c’è Internet, e l’accumulatore di libri bloccato in casa continua a comprare libri nelle librerie online. Al massimo, se non ha più spazio nemmeno sul pianerottolo, passa agli ebook.

Leave a reply

NOTE dalla provincia

In biblioteca per viaggiare tra le storie

3 Aprile 2020

MEMORIE di una vecchietta perbene

Cattive acque

26 Marzo 2020

Scarabocchi di scuola

Viaggio a Dublino di Gabriella Racanati

17 Marzo 2020

NOTE dalla provincia

IL TRENO DEI BAMBINI di Viola Ardone

15 Marzo 2020

MEMORIE di una vecchietta perbene

La ricamatrice di Winchester

28 Febbraio 2020

Tra Colonne di Libri

Del RIDERE. I filosofi. Formìggini e i Classici del Ridere.