Prime dieci pagine

La saggezza degli angeli, la stoltezza umana e l’allegria pasquale

Silvia De Angelis

Venerdì, 14 aprile 2017

 

La saggezza degli angeli

‘Quando uno scalatore si ferma a metà strada verso la cima per godersi il panorama, la sua energia e la sua motivazione vengono rivitalizzate e lo stesso vale per te. Hai gli occhi puntati su obiettivi più elevati, ma puoi comunque guadagnare molto fermandoti un momento ad apprezzare quello che hai fatto finora. Oggi festeggiati per i tuoi risultati. Anche se ti sembrano solo modesti inizi, il tuo Io interiore apprezza l’attenzione e l’onore che gli riservi’.

 

Ehilà, gente navigata come va questa primavera un po’ matta?

Quest’oggi ho scelto la saggezza, che conduce all’abbandono della stoltezza. Non mi soffermerò a lungo su quanta ne utilizziamo, più o meno tutti, ogni giorno nelle nostre vite. Ci sono miriadi di esempi: dare precedenza al lavoro fino a tarda sera, invece di rientrare a casa e dedicare le nostre attenzioni alle persone che ci amano e che amiamo. Oppure scegliere di cercare le presenze negative che abitano i nostri giorni invece di dedicarci a coloro che abitano nel nostro cuore; si può oziare a dismisura sui divani casalinghi senza concludere nulla di buono, invece di darci da fare per rimettere in sesto la nostra vita, o andare spesso nella direzione opposta ai nostri sogni, senza nemmeno provare a invertire la marcia e a realizzare noi stessi.

Per questa ragione dobbiamo fermarci e riflettere, a volte anche riposare la mente e il nostro spirito, osservare la via percorsa per riprendere con vigore il cammino che ancora si dipana davanti a noi… Si può dire senza imbarazzo alcuno che sia cosa buona e giusta prenderci cura di noi stessi, del nostro amore e dei progetti che ci attendono nel futuro, che ci conducono alla pace e alla gioia.

 

L’allegria pasquale

Mi piace molto l’idea del Coniglio di Pasqua che lavora tutto l’anno, come Babbo Natale, per preparare le uova e le nostre gioiose sorprese, che le meritiamo o no loro sono sempre lì, accanto a noi che lavorano febbrilmente per accontentare tutti i bambini dell’universo.

Il periodo di revisione e riflessione spirituale sta giungendo al termine, perciò finalmente è davvero tempo di gioia, vi auguro col cuore che vi accompagni per tutto il resto di questo pazzo 2017.

Per oggi è tutto gente navigata, è la jedi Silvia che vi scrive.

Vi saluto augurandovi serene feste pasquesche e vi attendo alla prossima puntata!

J.S.

Leave a reply

NOTE dalla provincia

Non legare il cuore di Farian Sabahi

14 giugno 2018

MEMORIE di una vecchietta perbene

Parigi a piedi nudi

11 giugno 2018

Rubrica rampante

‘Tel chi el Salun! L’Universo si fa libro’

4 giugno 2018

Chi si autopubblica diventa cieco?

Confessioni di una scrittrice comica 5: writer troll

25 maggio 2018

Rubrica rampante

Tel chi el Salun! L’Universo si fa libro.

22 maggio 2018

NOTE dalla provincia

In viaggio tra i tesori dell’antica Grecia

9 maggio 2018