Prime dieci pagine
Desy Icardi

Cari aspiranti scrittrici e scrittori,

quando pubblicherete il vostro primo libro vi sembrerà di toccare il cielo con un dito, col tempo potreste però rendervi conto che non si trattava del firmamento, bensì di un fondalino da presepe.

Perché dico questo?

Vi rivelo un segreto: che voi siate scrittori o meno, non fregherà niente a nessuno (o quasi).

I colleghi vi diranno “bravo/a” e finirà lì, i conoscenti si raccomanderanno affinché li invitiate alle presentazioni ma a parte la fiera mammina e gli amici più stretti, non incontrerete molta partecipazione.

libri

Se non frega niente a nessuno, perché continuare a sbattersi per scrivere e pubblicare?

Semplicemente perché frega a noi!

Potrà sembrarvi una consolazione onanistica, ma se ci sentiamo scrittori/scrittrici, dobbiamo proseguire per noi stessi e per i nostri lettori.

“Quali lettori?”, direte voi, “non si era detto che non fregava niente a nessuno?”

I vostri lettori non saranno i vicini di casa o di scrivania.

I vostri futuri lettori si nascondono tra gli scaffali delle librerie indipendenti che accoglieranno le vostre opere, tra le pieghe della rete, nei commenti al vostro blog e nei “like” a un vostro post sui social.

I vostri lettori sono attorno a voi ma non braccateli come cani segugi, semmai fatevi trovare!

Parola di scrittrice comica!

PS: tempo fa ho avuto l’opportunità  di realizzare  un piccolo sogno, intitolato “(quasi) Scrittrice” una mini web serie sulla vita degli scrittori emergenti, prodotta da URLA (Urso e Lanni) in collaborazione con CuriosiTO, il sito torinese dedicato a cultura, spettacolo, intrattenimento e altre  stranezze.

(Quasi) Scrittrice racconta, con piglio ironico, le piccole e grandi disavventure di coloro che vorrebbero scrivere per mestiere: la ricerca di un editore, il blocco dello scrittore, le illusioni e disillusioni e, soprattutto, i molti personaggi bizzarri con i quali ha a che fare chi scrive.

La serie al momento si compone di cinque episodi e, qui sopra, vi propongo il primo.

Leave a reply

MEMORIE di una vecchietta perbene

L’ora più buia

15 febbraio 2018

NOTE dalla provincia

DUE LIBRI di Matteo Bussola.

13 febbraio 2018

MEMORIE di una vecchietta perbene

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

28 gennaio 2018

Chi si autopubblica diventa cieco?

Confessioni di una scrittrice comica

27 gennaio 2018

Scarabocchi di scuola

E adesso?

17 gennaio 2018

Rubrica rampante

I buoni propositi

4 gennaio 2018