Prime dieci pagine
Redazione

Indossa pure l’abito di Don Chisciotte.
combatti pure contro i mulini a vento
e insegui la tua dulcinea,
incorporea come la tua felicita’,
un giorno, tuttavia,
arriverai alla sponda di un fiume.
Allora siediti e guarda.
Osserva il lento scorrere del’acqua,
regolare, quasi monotono:
come a scandire un tempo
che con l’acqua e come l’acqua
passa.
Scorre lenta ma incontenibile verso il suo mare:
lo sa di appartenergli.
E’ inafferrabile, informe, sinuosa
ma irrefrenabile
e per questo raggiunge sempre la sua meta.
Lascia allora che lei t’insegni.
Dismetti l’abito e deponi le armi,
spegni senza rimpianto l’ultimo fuoco che ancora arde.
Trasformati e divieni,
ora,
acqua di fiume.

Leave a reply

Rubrica rampante

Qual è la vera giungla?

22 Gennaio 2020

MEMORIE di una vecchietta perbene

Lungo petalo di mare

8 Gennaio 2020

Tra Colonne di Libri

La carriera del LEONE nella letteratura e nell’arte

3 Gennaio 2020

Scarabocchi di scuola

IO NON SO L’INGLESE di Carla Ponzio

27 Dicembre 2019

NOTE dalla provincia

In autunno le donne leggono storie di donne.

16 Dicembre 2019

MEMORIE di una vecchietta perbene

Parasite

6 Dicembre 2019