Prime dieci pagine
Silvia De Angelis

Ehilà!
Gente navigata,
quest’anno la fiera più allegra della nostra bella provincia era gravida di novità giocose e interessanti…
Oggi ci accompagnerà nella rievocazione di un pomeriggio memorabile il fumetto: ‘Monster Allergy’ della Tunué edizioni, creato nel 2003 dagli esperti fumettisti Centomo – Artibani – Barbucci – Canepa.
Il Torino Comics 2019 ha ampliato gli orizzonti invadendo i padiglioni due e tre di Lingotto Fiere a Torino. L’ambiente dedicato alle attrazioni e alle mostre di oggetti o gadget storici è stato allestito nel pad. 2, interamente dedicato a battaglie in campo militare o alle spade laser; salti mozzafiato da trampolini sospesi sul vuoto sopra grandi gonfiabili che attutivano la caduta; una grande tavolata a forma di L che ospitava il meraviglioso mondo lego in ogni suo evolutivo segreto di costruzione, mattoncino dopo mattoncino, i pazienti eroi di questa esposizione hanno montato un luna park, cittadine reali o fantastiche, gloriose battaglie coi modellini di Star Wars e molto altro ancora;
mostre di quadri e immagini meravigliose campeggiavano qua e là arricchendo di contenuti visivi una fiera già di per sé carica di colore e delle più svariate raffigurazioni; non potevano certo mancare il go-cart con la sua estesa pista di prova e i re dei videogiochi vintage: le postazioni da gioco con videogiochi d’epoca, in cui si poteva rivivere un viaggio negli anni ottanta o farlo provare ai lettori più piccini, che non sanno cosa si sono persi, se non hanno potuto provare l’ebbrezza di giocare appiccicati a quei bestioni di un altro mondo informatico, sano, controllato e con un limite di tempo d’uso che rendeva tutto più eccitante!
Entrando nel pad. 3, adiacente, si respirava invece un’aria tutta giocosa, in cui gli stand delle case editrici comics si alternavano con quelli di gadget e oggettistica, giochi, costumi, armi e ogni sorta di idea ludica ispirata ai mondi del fumetto mondiale.
Tra gli editori vorrei ricordare Tunué, Bao, DZ Edizioni/DZ Comics, Silele Edizioni, Ed. BD – J/POP Manga, Lavinia, Bomafumetti, questo solo per citarne alcuni.
Code per i fans degli illustratori, beniamini di ogni Fiera Comics, si estendevano ovunque insieme a tavolate in cui ogni visitatore poteva sedersi e giocare, provando gli innumerevoli giochi da tavolo o di carte collezionabili che nascono dalle storie dei personaggi creati dalla fantasia degli autori più vivaci di tutta la galassia.
Non mancava lo spazio dedito alle sfide ai videogiochi moderni, o ai video in cui ci si poteva cimentare nella creazione di volti e immagini, al karaoke a tema rigorosamente Comics, i più famosi youtubers e, naturalmente, campeggiavano ovunque gli immancabili cosplayers, accompagnati da numerosi visitatori che si erano travestiti per l’occasione.
Tre giorni di intenso lavoro dunque, nell’impeccabile stile Comics.
È la jedi Silvia che vi scrive.
Per ora è tutto gente navigata, vi aspetto sempre qui, prossimamente, per parlarvi ancora di fiere, storie e libri.
J.S.

 

 

Leave a reply

Rubrica rampante

Liebe, un quattro zampe al Salone

14 Maggio 2019

Scarabocchi di scuola

L’attesa della prima volta (o, forse, dell’appartenenza).

Rubrica rampante

Gaia, il pianeta che vive e respira

7 Maggio 2019

MEMORIE di una vecchietta perbene

La versione di Fenoglio

5 Maggio 2019

Rubrica rampante

Torino Comics 2019

19 Aprile 2019

Tra Colonne di Libri

Vicende di uno struzzo speciale

17 Aprile 2019