Prime dieci pagine
Redazione


I libri hanno un’anima, ma non è la nostra

Gentile bibliopatologo, di recente ho lasciato la casa che condividevo con una coinquilina che non mi era affatto simpatica. Nel soggiorno comune aveva allestito il suo scaffale che conteneva un po’ di tutto: da Borges a Dan Brown, da Ernst Jünger a Baricco. Dopo essermi trattenuta per i mesi della convivenza, al momento di lasciare… Leggi

Leggere un libro per tirare il fiato di Annamaria Testa

Può succedere: elementi (notizie, fatti, azioni, oggetti…) del tutto indipendenti tra loro si uniscono a un certo punto nella nostra mente, in un disegno che ci suggerisce l’esistenza di una connessione. Ed ecco che vien fuori un’idea nuova di zecca. Questa capacità di stabilire connessioni tra elementi distanti è la vera essenza del pensiero creativo.… Leggi

Essere una reporter in guerra di Janine di Giovanni

Ogni volta che una ragazza viene da me e mi dice “voglio fare la corrispondente di guerra!” dopo aver visto un film di Hollywood che esalta il fascino della professione, le rispondo sempre di pensare bene al tipo di vita che comporta. Forse, alla fine, la frase che ci ripetevano le prime femministe non era… Leggi

Scacco agli scacchi | TELFORD VICE

Un minuscolo puntino bianco luccica sul grigio della giacca di Fabiano Ca­ruana, lì dove dovrebbe essere il suo bicipite sinistro. La manica, in real­tà, avvolge per lo più il vuoto: a giu­dicare dagli elementi a disposizione, Caruana non ha bicipiti. Del resto, non ce n’è bisogno per spostare 16 pezzi sulle 64 caselle di una… Leggi

Il tempo dei baci di Nick Hornby

Da dove cominciare? Uno dei libri che ho letto questo mese mette in dubbio tutte le mie certezze, e forse anche le vostre, riguardo al tempo e allo spazio; un altro è la biografia degli uomini che scrissero Oklahoma!, Carousel e South Paciic. Quale di questi due è più importante per noi? Be’, non ci… Leggi

SERENITA’ di Giorgio Buono

Indossa pure l’abito di Don Chisciotte. combatti pure contro i mulini a vento e insegui la tua dulcinea, incorporea come la tua felicita’, un giorno, tuttavia, arriverai alla sponda di un fiume. Allora siediti e guarda. Osserva il lento scorrere del’acqua, regolare, quasi monotono: come a scandire un tempo che con l’acqua e come l’acqua… Leggi

Gioco semplice di Giorgio Buono

Solo, seduto sulla sponda sassosa dello stagno sento il silenzio e seguo con lo sguardo lo specchio sereno. Scaglio un sasso, che scivola saltando sulla superficie. Schizza, s’impenna, s’innalza salta e sale, poi scende, schizza, scivola, s’impenna sorvola la superficie, ma poi sempre scende. Scivola, salta, scende. Scende, scende e scompare sott’acqua. Sospiro e scaglio… Leggi

Ricordi di una colonia del 1959 di Giorgio Buono

LA PARTENZA Che dire della colonia ? Nulla o poco. Oggi ho 66 anni e forse il ricordo e’ stato dilavato dall’acqua del tempo ma credo che non si tratti solo del naturale diluirsi dei ricordi, perche’ a dirla tutta, a me la colonia non e’ mai andata troppo a genio, non mi e’ mai… Leggi

Contro la purezza di Mohsin Hamid

Forse dipende dal fatto che ho vissuto metà della mia vita in Pakistan, la terra dei puri (in senso letterale: la terra, stan, dei puri, pak). Sta di fatto che ho cominciato a mettere in discussione la comune idea secondo cui la purezza è il bene e l’impurità è il male. Per una tribù che… Leggi

La Turchia è diventata un paese infelice di Elif Şafak

Quando Bbc Radio 4 mi ha chiesto d’includere La bastarda di Istanbul tra i romanzi che saranno letti durante la trasmissione Reading Europe, ho cominciato a riflettere sul percorso politico e culturale che il mio paese d’origine, la Turchia, ha fatto negli anni successivi all’uscita del libro. Il romanzo è uscito nel 2006. Racconta la… Leggi