Prime dieci pagine
LEGGERE Emma Chiaia

Scrittrice e giornalista professionista (ha scritto per vent'anni come free lance sulle maggiori riviste femminili, da D La Repubblica delle Donne, a Psychologies, a Confidenze e così via) e una counselor. Ha pubblicato cinque libri di non fiction, sull’amore e la sessualità. I primi due, Galateo Amoroso Per Giovanissime e Galateo Amoroso Per Giovanissimi (Sonzogno) sono stati dei best seller, anche grazie al passaparola tra i ragazzi. Nel 2011 è uscito  Amore e sessualità dopo i 50 anni…e se fosse meglio ora? (red!).

Per Fortuna Ho Scelto Te (Per Cambiare Il Mondo)

“Salvare il mondo” è uno delle missioni tipiche dei romanzi di fantascienza. Eppure, anche il nostro mondo reale ha molto bisogno di essere salvato! Basta accendere un telegiornale per rendersene conto… A chi non è capitato di provare depressione e paura dopo l’elenco delle notizie di certe giornate? Ecco, allora mi ha fatto piacere, con… Leggi

L’imputato Libri Consigliati (racconto)

L’imputato Libri Consigliati si alzi in piedi. Nell’aula del tribunale si poteva percepire l’elettricità dell’aria tesa e carica di aspettative che tutti i presenti nutrivano nei confronti di quel verdetto. Si dividevano in due gruppi. Quelli che desideravano una definitiva sentenza di colpevolezza e quelli che la pensavano nella maniera opposta. Per Libri Consigliati era… Leggi

L’invenzione della madre

Mattia ha ventisei anni, un rapporto con la fidanzata che è simile al “bonsai di un amore”, un lavoro come commesso di videoteca che non lo convince, un percorso universitario lasciato a metà. Il peggioramento delle condizioni di salute di sua madre, malata di cancro da molti anni, lo costringerà a guardare negli occhi la… Leggi

Un testimone pericoloso

Serse Apolloni fa l’architetto a Torino e, arrivato sulla soglia dei cinquant’anni, entra in piena crisi esistenziale. Incomincia a domandarsi se è davvero riuscito a diventare quello che avrebbe voluto essere, ma preferisce non darsi risposte. L’unica forma di evasione da un’esistenza monotona, prevedibile e per lo più solitaria consiste nell’identificazione con un personaggio virtuale… Leggi

Dove scappi? – romanzo eroticomico in 50 nodi (e nessuna sfumatura grigia)

Mi chiamo Desy Icardi e sono una scrittrice, dichiarazione che in genere desta più ilarità che interesse ma, nel mio caso, essendo una scrittrice comica il fatto di far ridere, seppur accidentalmente, non mi dispiace affatto. In genere quando dici di “essere scrittore” tutti ti guardano con condiscendenza, come a dire: “See… ti piacerebbe!” È… Leggi

Lo sguardo della farfalla

Cara lettrice, caro lettore, un libro non è davvero tale se non quando viene letto (ne sono convinti anche i miei personaggi), ma il bello di tutta la faccenda è che quando viene letto muta un poco, si sposta, si trasforma. Per questo ho pensato di coinvolgerti. Come vedi, ho evitato di titolare i capitoli,… Leggi

Gruppi di lettura

Partecipo fin dalla sua fondazione al Gruppo Lettura nato all’interno del Gruppo Donne Insieme di Cavour: scegliamo un libro proposto da una delle partecipanti, ognuna lo legge e poi ci ritroviamo a parlarne, discuterne, a chiacchierare partendo dagli argomenti trattati nel libro. Il gruppo ha iniziato leggendo “La collega tatuata” di Margherita Oggero scrittrice torinese,… Leggi

Intermezzo: l’identità di una tela

Ho conosciuto una Penelope moderna. Anche lei tesse una tela ma, a differenza tua, inserisce nella trama del suo telaio una serie di filati composti non solo di fibra ma anche di natura, parole, carta e tanto silenzio. Lavora sola, in una bottega nel centro della mia città, accompagnata dalla sua passione artistica e dall’incessante battito… Leggi

La mente di un’autrice errante

Eviterò giri di parole. Il mio primo testo pubblicato su “Prime dieci pagine” contiene un errore di battitura. Fermo immagine sugli occhi della nostra stupefacente eroina: nel fotogramma precedente le pupille lucide di soddisfazione, in quello successivo alla lettura l’iride vitrea. Ma come un errore? Ecco coem. Ecco come. Una disgrafia da tastiera che mi… Leggi

Sono Alice Basso…

Sono Alice Basso, ho scritto “L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome” (Garzanti, 2015), e no, non ho nulla in comune con la protagonista del mio libro. Okay, lavoriamo entrambe in casa editrice, ma io sono una editor, mentre lei fa la ghostwriter, che, con rispetto parlando, è un gran bel mestiere di merda. Tutt’e due… Leggi

MEMORIE di una vecchietta perbene

Blade Runner 2049

19 ottobre 2017

Rubrica rampante

L’ascolto

13 ottobre 2017

Chi si autopubblica diventa cieco?

Frutti maturati nel silenzio

7 ottobre 2017

NOTE dalla provincia

Viaggio in un’Olanda insolita.

26 settembre 2017

Rubrica rampante

Mai più!

22 settembre 2017

Scarabocchi di scuola

…..Como parla bbene! di Gabriella Mortarotto

14 settembre 2017