Prime dieci pagine
LA RIVISTA DAL BARBIERE Redazione


Gioco semplice di Giorgio Bruno

Solo, seduto sulla sponda sassosa dello stagno sento il silenzio e seguo con lo sguardo lo specchio sereno. Scaglio un sasso, che scivola saltando sulla superficie. Schizza, s’impenna, s’innalza salta e sale, poi scende, schizza, scivola, s’impenna sorvola la superficie, ma poi sempre scende. Scivola, salta, scende. Scende, scende e scompare sott’acqua. Sospiro e scaglio… Leggi

Ricordi di una colonia del 1959 di Giorgio Buono

LA PARTENZA Che dire della colonia ? Nulla o poco. Oggi ho 66 anni e forse il ricordo e’ stato dilavato dall’acqua del tempo ma credo che non si tratti solo del naturale diluirsi dei ricordi, perche’ a dirla tutta, a me la colonia non e’ mai andata troppo a genio, non mi e’ mai… Leggi

Contro la purezza di Mohsin Hamid

Forse dipende dal fatto che ho vissuto metà della mia vita in Pakistan, la terra dei puri (in senso letterale: la terra, stan, dei puri, pak). Sta di fatto che ho cominciato a mettere in discussione la comune idea secondo cui la purezza è il bene e l’impurità è il male. Per una tribù che… Leggi

La Turchia è diventata un paese infelice di Elif Şafak

Quando Bbc Radio 4 mi ha chiesto d’includere La bastarda di Istanbul tra i romanzi che saranno letti durante la trasmissione Reading Europe, ho cominciato a riflettere sul percorso politico e culturale che il mio paese d’origine, la Turchia, ha fatto negli anni successivi all’uscita del libro. Il romanzo è uscito nel 2006. Racconta la… Leggi

La magia tra le righe, Scarlett Thomas

Era una tiepida giornata estiva, con i prati pieni di ranuncoli. Io facevo da navigatore e il mio compagno guidava. Eravamo su una strada di campagna da qualche parte nel West Sussex: non riuscivo più a sopportare la confusione dell’autostrada. Ero stata malata ed ero fermamente convinta di non voler mai più rientrare nel mondo… Leggi

L’orizzonte del desiderio, Laurie Penny

La prima cosa da capire quando si parla di consenso è che il consenso non è, in senso stretto, una cosa. Non nello stesso modo in cui diciamo che il teletrasporto non è una cosa. Il consenso non è una cosa perché non è un oggetto, non si può possedere. Non si può tenere in… Leggi

Questa terra è la loro terra – Suketu Mehta*

Il primo ottobre 1977, in piena notte, i miei genitori, le mie due sorelle e io c’imbarcammo su un aereo della Lufthansa in partenza da Bombay. Avevamo addosso dei vestiti nuovi, pesanti e scomodi, ed eravamo stati accompagnati da tutta la nostra famiglia allargata, che si era presentata all’aeroporto con tanto di luci e ghirlande.… Leggi

Troppa carne al fuoco – George Monbiot, The Guardian, Regno Unito

Quali saranno, secondo le generazioni future, le mostruosità della nostra epoca? La scelta è ampia, ma credo che una sarà la detenzione in massa degli animali per ricavare carne, uova e latte. L’arrivo della carne artificiale a buon mercato cambierà tutto. Del resto, il pro- gresso tecnologico ha spesso contribuito ad accelerare quello etico. L’accordo… Leggi

Per Fortuna Ho Scelto Te (Per Cambiare Il Mondo)

“Salvare il mondo” è uno delle missioni tipiche dei romanzi di fantascienza. Eppure, anche il nostro mondo reale ha molto bisogno di essere salvato! Basta accendere un telegiornale per rendersene conto… A chi non è capitato di provare depressione e paura dopo l’elenco delle notizie di certe giornate? Ecco, allora mi ha fatto piacere, con… Leggi

MEMORIE di una vecchietta perbene

Insyriated: no alla guerra

17 aprile 2018

Rubrica rampante

Me lo compri?

13 aprile 2018

MEMORIE di una vecchietta perbene

L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio

2 aprile 2018

Scarabocchi di scuola

“Gli ultimi studenti” di Gabriella Racanati

Chi si autopubblica diventa cieco?

Confessioni di una scrittrice comica 3: l’idolo letterario

30 marzo 2018

MEMORIE di una vecchietta perbene

La forma dell’acqua

14 marzo 2018