Prime dieci pagine
Scarabocchi di scuola Emanuela Zoia

Vorremmo prendere spunto da poesie, aneddoti, storie, riferimenti bibliografici….., per una serie di racconti sparsi su come abbiamo imparato/insegnato a scrivere, a leggere, ad apprezzare le “materie” di cui è fatta la realtà, lo studio, la conoscenza.. Un racconto collettivo, perché no?
Adesso che tutto cambia, anche nella scuola, lasciamo una traccia di ciò che è stato; forse servirà, anche solo a noi.


Viaggio in Niger: prima e dopo – 3^ parte

Raccolgo questi appunti in una situazione lontanissima da quella vissuta nel viaggio che descrivo (viaggio fatto tra gennaio e febbraio di quest’anno), situazione – oggi – di isolamento e di paura che stiamo tutti vivendo e a cui non riesco a non fare cenno ogni tanto. 1^ febbraio. E’ il giorno della festa, quello che… Leggi

Viaggio in Niger: prima e dopo – 2^ parte

Raccolgo questi appunti in una situazione lontanissima da quella vissuta nel viaggio che descrivo (viaggio fatto tra gennaio e febbraio di quest’anno), situazione – oggi – di isolamento e di paura che stiamo tutti vivendo e a cui non riesco a non fare cenno ogni tanto. 29 gennaio. Mi sveglio presto: rumori che non riconosco.… Leggi

VIAGGIO IN NIGER. Prima e dopo. 1^ parte.

Raccolgo questi appunti in una situazione lontanissima da quella vissuta nel viaggio che descrivo (viaggio fatto tra gennaio e febbraio di quest’anno), situazione – oggi – di isolamento e di paura che stiamo tutti vivendo e a cui non riesco a non fare cenno ogni tanto. Parto. Sì, ho deciso che vado. In realtà ho… Leggi

Viaggio a Dublino di Gabriella Racanati

Full immersion Non mi pareva vero. Dalla terrazza della scuola in Upper Georges Street rimiravo, sopra i tetti il cielo d’Irlanda: piccole nuvole bianche in un acceso azzurro. No, non giovane studentessa italiana in cerca di perfezionare la seconda lingua. Era il settembre 2017. Avevo 64 anni! Ero lì per otto giorni all’Active Language Learning,… Leggi

IO NON SO L’INGLESE di Carla Ponzio

Oltre a non saper nuotare, come ho già dichiarato in precedenza, io non so neppure l’inglese. Quindi non sono attrezzata per stare in questo mondo sempre più anglofono. Per più di cinquant’anni la lingua inglese ed io ci siamo ignorate con reciproca sincera indifferenza. Nelle scuole medie e superiori degli anni Sessanta  si studiava  il… Leggi

IL VIAGGIO E’ UNA STRADA

Il viaggio a cui torno spesso è una strada, il tempo di guida che separa Torino da un paese delle Langhe: Càstino, con l’accento sulla a, terzultima sillaba, parola sdrucciola (per la prima volta penso che anche sdrucciola è una parola sdrucciola – e il suono di questa parola è bellissimo, canta nella bocca). Non… Leggi

Un viaggio in Cambogia e Vietnam. 3° parte: il VIETNAM del Nord.

Volo per Hanoi dall’aeroporto di Hue: ci aspetta Andrea (così ha deciso di farsi chiamare perché il suo nome vietnamita è per noi – come pare per tutti gli occidentali – impronunciabile), nostra ultima guida. Ragazzo simpatico, parla molto bene l’italiano. E’ stato un anno a Palermo e dimostra subito una certa dimestichezza anche con… Leggi

Un viaggio in Cambogia e Vietnam. 2°parte: il Vietnam del Sud e del Centro.

Vietnam: ci arriviamo nel tardo pomeriggio dopo la lunga traversata nel Mekong. Fiume mitico, in cui la vita scorre greve. Chiatte con ogni tipo di trasporto: terra, riso, ferro. Bambini che nuotano nell’acqua marrone e un cielo bianco di caldo, afa e certamente inquinamento. Il Mekong è uno dei fiumi più lunghi del mondo (il… Leggi

Un viaggio in Cambogia e Vietnam. 1° parte: la CAMBOGIA.

Viaggiare è anche un po’ scoprire se stessi, guardarsi nel guardare il mondo. Ritrovare rimandi di sé nelle cose che si vedono, sentono, odorano. Gaber cantava “Non è facile parlare di Maria, non nel senso di un discorso, quello che mi viene. Non vorrei che si trattasse di una cosa mia, e nemmeno di un… Leggi

L’attesa della prima volta (o, forse, dell’appartenenza).

Le facevano già male i piedi. Sapeva che sarebbe andata così. Si era comprata un paio di scarpe nuove apposta per l’occasione, adatte al miglior vestito che possedeva. Non poteva sfigurare. Il primo incontro è fondamentale. Lo sapeva. Glielo avevano spiegato in tutte le salse. E comunque era ovvio. Cosa avrebbe fatto lei, fosse stata… Leggi

Rubrica rampante

Le dita e la memoria

14 Giugno 2020

MEMORIE di una vecchietta perbene

La ricerca della libertà

13 Giugno 2020

NOTE dalla provincia

Divagazioni tra le mura di casa.

14 Maggio 2020

MEMORIE di una vecchietta perbene

Frank Capra: l’importanza della dignità

3 Maggio 2020

Scarabocchi di scuola

Viaggio in Niger: prima e dopo – 3^ parte

28 Aprile 2020

Scarabocchi di scuola

Viaggio in Niger: prima e dopo – 2^ parte

23 Aprile 2020